Praga insolita e misteriosa: 5 curiosità da vedere

Dic 9, 2022 | DESTINAZIONI, europa, repubblica ceca

Amante delle leggende e delle cose insolite? Ecco 5 curiosità da vedere a Praga che ti racconteranno il suo lato più magico e misterioso.

A Praga, infatti, la magia non manca: insieme a Torino e Lione forma il cosiddetto triangolo della magia bianca. La città pullula di simbolismi, scritte, monumenti e riferimenti a leggende e storie avvolte nel mistero.

Scopriamo quindi la Praga esoterica: 5 cose curiose da vedere nella capitale ceca.

5 curiosità da vedere a Praga se ami le leggende e il mistero

Questo suo carattere esoterico risale infatti al XVI-XVII secoli quando la città ospitò numerosi alchimisti, astronomi, maghi e astrologi che ne hanno influenzato l’identità.

Di posti segreti a Praga ce ne sono numerosi: tanto per cominciare cominciamo a scoprire questa Praga misteriosa e insolita con queste 5 curiosità da vedere.

Ponte Carlo, il cuore della Praga esoterica

Simbolo indiscusso di Praga, il Ponte Carlo fu fatto costruire dall’imperatore romano e re boemo Carlo IV, un mistico e intellettuale di fede cristiana che amava seguire principi spirituali ed esoterici nella costruzione delle sue opere.

Il ponte fu costruito a partire dalle ore 5 e 31 minuti del 9 luglio 1357, una data che crea una sequenza palindroma di numeri con il 9 al centro. Secondo la tradizione numerologica questa piramide di numeri col 9 in cima simboleggia gli ideali umani e la superiorità della ricchezza dell’anima rispetto ai beni materiali.

Questo, secondo la tradizione astrologica e numerologica, avrebbe garantito durata eterna al ponte.

La Chiesa di San Michele Arcangelo sulla Collina di Petřín

Sulla collina di Petřín troviamo la Chiesa di San Michele Arcangelo, un edificio in legno con il tetto in scandole dall’aria quasi fiabesca originario dell’attuale Transcarpazia.

Fu collocato proprio su questa verde collina affinché potesse essere inserito in un ambiente simile a quello originario: su un’altura e in mezzo agli alberi.

Questo edificio ha tre torrette a cupola policrome di colore bianco, verde e rosso che rappresentano rispettivamente fede, speranza e amore.

⇒ Qui ogni domenica e lunedì viene celebrata la messa in rumeno e in ceco, ed è aperta al pubblico solo prima delle funzioni religiose.

Vyšehrad e la leggenda sul pilastro del diavolo

Vyšehrad rappresenta il polo opposto al Castello di Praga trovandosi sulla riva di fronte: entrambi i luoghi sono stati residenza reale. Ma c’è una leggenda che abita i Giardini di Karlakov proprio dietro la basilica di Vyšehrad dove troviamo un pilastro di pietra nera rotto in tre pezzi ed è la leggenda sul pilastro del diavolo.

La leggenda narra infatti che uno dei sacerdoti locali fece un patto col diavolo per ottenere benefici personali. Quando questo prete cominciò a rimpiangere del patto stretto, invocò l’aiuto di San Pietro che lo aiutò effettivamente a liberarsi del diavolo. Questo, adirato, scagliò una colonna contro la chiesa, che si ruppe in tre pezzi e rimase lì dove possiamo vederla ancora oggi.

La Torre del Ponte della Città Vecchia

La curiosità da vedere sulla Torre del Ponte della Città Vecchia di Praga riguarda da tutta la simbologia che questa porta con sé. La torre infatti è divisa in quattro sezioni orizzontali, ciascuna con una decorazione e un significato ideologico diverso.

La parte inferiore è definita sfera terrena e rappresenta il passaggio gotico della torre a una volta a rete con affreschi sul soffitto di cui uno rappresenta a sua volta il martin pescatore all’interno di una corona, simbolo personale del re Venceslao IV e di una corporazione di barbieri.

Più in altro troviamo una sfera lunare coi simboli dei paesi facenti parte alle terre della Corona Boema e al centro di questa l’imperatore Carlo IV e il re Venceslao IV che omaggiano San Vito.

Infine la parte superiore della torre appartiene direttamente alla sfera celeste dalla quale due patroni boemi guardano la terra dall’alto.

⇒ Lo sai che le torri sono più di 120 ma quelle visitabili sono solo 8? Leggi tutte le informazioni utili per sapere come visitare le Torri di Praga.

L’esecuzione di 27 nobili cechi in Piazza della Città Vecchia

Sulla pavimentazione di Piazza della Città Vecchia sono rappresentate 27 croci bianche.

Rappresentano 27 nobili boemi che furono giustiziati a scopo dimostrativo proprio in questa piazza nel 1621 come atto di vendetta per la rivolta degli stati boemi avvenuta tra il 1618 e il 1620. Questi nobili cechi infatti si opposero fermamente alla dinastia regnante asburgica.

 

⇒ Infine, leggi anche cosa vedere a Praga in 2 giorni.

Chi sono

Giulia Maio, travel blogger dal 2015, fiorentina doc dal cuore sardo.

Mi occupo di promozione del territorio, italiano ed estero.

Gli ultimi articoli pubblicati

Cosa stai cercando?