1. Home
  2. »
  3. DESTINAZIONI
  4. »
  5. europa
  6. »
  7. francia
  8. »
  9. Cosa vedere a Tolosa in un giorno

Cosa vedere a Tolosa in un giorno

Nov 12, 2022 | DESTINAZIONI, europa, francia

Cosa vedere a Tolosa in un giorno, capitale della regione dell’Occitania e quarta città del paese per popolazione. Tolosa si trova a un centinaio di km dai Pirenei spagnoli e, oltre ad essere città universitaria, è la capitale dell’industria aerospaziale europea.

Definita la ville rose, la città rosa, per via dei suoi tetti color ocra e delle chiese in mattoni rosati, Tolosa è una sorpresa inaspettata: numerose infatti sono le cose da vedere a Tolosa in un weekend – su una riva e l’altra della Garonna.

Cosa vedere a Tolosa in un giorno

Tolosa è una città molto vicace e dinamica: pullula di ristoranti, bar e locali che preparano i loro tavoli all’esterno dove giovani e non solo trascorrono le loro serate.

Forse non sul podio delle possibili destinazioni di viaggio in Francia, ma vale sicuramente la pena trascorrere un weekend qui: scopriamo cosa vedere a Tolosa in un weekend.

Basilica di Saint Sernin

La Basilica di Saint Sernin è patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1998 e tappa imperdibile per i pellegrini sul cammino di Santiago. Tutta la piazza intorno alla basilica è luogo di ritrovo per i giovani che nelle giornate primaverili si ritrovano qui per una lezione di pilates all’aria aperta, un picnic sull’erba o solo per trascorrere il tempo.

Place du Capitole

Cuore nevralgico della città e simbolo del potere, Place du Capitole è anche il luogo giusto dove potersi divertire alla ricerca della croce di Tolosa sulla pavimentazione in granito rosa.

L’ingresso al Capitole è gratuito e all’interno del municipio ci sono in realtà diversi ambienti da visitare come il Théâtre du Capitole e la Salle des Illustres, una bellissima sala realizzata da venti pittori e scultori di Tolosa che hanno rappresentato la grandezza della città.

Cite de l’Espace

Tolosa è il centro aerospaziale più importante a livello europeo: per questo motivo in città troviamo numerose attrazini dedicate alla scoperta dell‘industria aerospaziale.

La Cité de l’Espace è una di queste: si tratta di un parco a tema scientifico e centro interattivo e informativo sullo spazio con mostre permamenti e temporanee (tra cui una sulla Luna durante la quale si ha la possibilità addirittura di annusare l’odore della Luna).

L’Envol des Pionniers

Un’altra attrazione legata al mondo aerospaziale è l’Envol des Pionniers: è proprio qui infatti che i pionieri dall’aeropostale sono diventati leggenda perché è qui che è sbocciato l’amore tra Tolosa e l’industria aerospaziale!

La pista lunga 1,8 km è diventata monumento storico e la struttura originaria è stata protetta e rinnovata.

Oggi l’Envol des Pionniers ospita una mostra permanente dedicata ai pionieri dell’aviazione, una vera e propria immersione negli anni ’20 all’inizio del trasporto aereo a Tolosa, e mostre temporanee come quella dedicata a Il meraviglioso mondo del Piccolo Principe.

Convento dei Giacobini

Tra le cose da vedere a Tolosa non dimentichiamo poi il Convento dei Giacobini, gioiellino di arte gotica che ospita la tomba di Tommaso d’Aquino.

Pont Neuf

All’ora del tramonto quello che devi fare è recarti sotto al Pont Neuf dove troverai una marea di persone che si godono l’aria aperta, il sole e la musica live suonata da qualche gruppo locale: c’è chi si beve una birra, chi ascolta la musica, chi si gode il tramonto e chi trascorre il tempo con gli amici.

Come mi ha raccontato una ragazza del posto, con le belle giornate primaverili ed estive tantissime persone si ritrovano qui nel tardo pomeriggio, è quasi un appuntamento fisso!

Halle de la Machine

Infine, tra le cose da vedere assolutamente a Tolosa ti segnalo anche la Halle de la Machine. Si tratta di un aerodromo in cui vengono realizzati, mantenuti e curati enormi animali, macchine vere e proprie costruite in legno e ferro che vengono animate tramite comandi manuali gestiti dall’uomo.

In occasioni speciali vengono portate sulle strade della città per sfilare e realizzare un vero e proprio show con effetti speciali e musica: c’è infatti un compositore che si occupa di scrivere musica originale per questi spettacoli. Tutti gli strumenti vengono realizzati con materiali di riciclo sfruttando la meccanica.

Come muoversi a Tolosa

Anche a Tolosa il Tourisme Pass (da 24/48/72h) dà accesso gratuito a tutti i trasporti pubblici Tisséo: metro, tram, bus e navetta per l’aeroporto.

Inoltre, si ha anche l’accesso gratuito ai tour guidati organizzati dall’ufficio turistico e a numerosi musei e monumenti come il Muséum de Toulouse e il Convento dei Giacobini e altri sconti per visite e crociere sulla Garonna.

Dove mangiare a Tolosa

Vediamo adesso alcune opzioni dove mangiare a Tolosa:

  • L’Oncle Pom
  • Flower’s Café
  • La Pente Douce
  • Balthazar
  • Le j’go
  • Le Bibent, in Place du Capitole, quindi in posizione centralissima, perfetto per una sosta aperitivo (qui sotto in foto).

Infine, puoi scegliere Forno Gusto se cerchi cucina internazionale e/o italiana: se ti rechi al Pizza VIllage di Forno Gusto potrai mangiare una gustosa pizza (con impasto alto oppure in pala alla romana), salumi e formaggi; se invece vai all’Hamburgeria di Forno Gusto potrai regalarti un bell’hamburger classico o una delle sue varianti.

Dove dormire a Tolosa

Infine, per completare la tua giornata in città, ecco un consiglio su dove dormire a Tolosa.

L’Hôtel Héliot mette a disposizione dei suoi ospiti ben 12 camere (che accolgono da 1 a 4 persone), gestite da Frédéric che qui vive e lavora e che accoglie i suoi ospiti caldamente. Questo hotel 3 stelle di charme si trova ben posizionato, a pochi minuti a piedi dai trasporti pubblici.

 

⇒ Se non vuoi perdere l’occasione di visitare altre città francesi come Marsiglia e Montpellier che distano non molto da Tolosa, leggi anche le mie guide di viaggio alla Francia.

 

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con Visit Toulouse e con l’Hôtel Héliot di Tolosa. Come sempre, le opinioni rimangono personali.

Guida pdf

Scritta da una fiorentina doc per chi arriva, chi torna e chi ci vive.

Storie, progetti e indirizzi per scoprire cosa vedere, dove mangiare (anche senza glutine e lattosio) e dormire a Firenze, e 6 destinazioni nei dintorni.

Chi sono

Giulia Maio, travel blogger dal 2015, fiorentina doc dal cuore sardo.

Mi occupo di promozione del territorio: scrivo storie e racconto progetti.

Gli ultimi articoli pubblicati

Cosa stai cercando?