Cosa vedere a Pienza: 10 cose da fare assolutamente nella città ideale

Durante un viaggio in Val d’Orcia non deve mancare una tappa a Pienza, città ideale del Rinascimento. Prima di scoprire insieme cosa vedere a Pienza, vediamo dove si trova Pienza, questa deliziosa città immersa tra le dolci colline senesi.

Ci troviamo nel cuore della Val d’Orcia poco distante dalla Via Cassia e da altri due punti di riferimento della zona, Castiglione d’Orcia e San Quirico d’Orcia.

Fino alla metà del Quattrocento circa era chiamata Corsignano, poi cambiò nome, aspetto e urbanistica grazie a Enea Silvio Piccolomini che divenne papa Pio II.

cosa vedere a pienza

Cosa vedere a Pienza: le 10 cose da fare assolutamente

Per quanto sia piccola, in realtà questa città è uno scrigno di bellezze per cui iniziamo subito a scoprire cosa vedere a Pienza e le 10 cose da fare assolutamente nella città ideale del Rinascimento.

1. Scoprire perché Pienza è la città ideale del Rinascimento

Il centro storico di Pienza è stato dichiarato patrimonio UNESCO nel 1996 e il motivo è piuttosto lampante. È uno dei pochissimi progetti rinascimentali di città ideale poi realmente realizzati.

Fu infatti voluto da Enea Silvio Piccolomini, appena divenuto papa Pio II. Decise di affidare la ristrutturazione urbanistica della città che comprendeva anche il totale rinnovo della piazza principale all’architetto Bernardo Rossellino.

Quest’ultimo realizzò veramente un capolavoro, uno tra i più famosi dell’intero Quattrocento rinascimentale, sia per la riuscita del progetto di città ideale, sia per il risultato estetico e funzionale della città.

2. Fare una visita guidata al Palazzo Piccolomini e ai suoi giardini

Vista la storia di Pienza e l’importanza della famiglia Piccolomini, è praticamente sottointeso che tra le 10 cose da fare assolutamente a Pienza c’è visitare il Palazzo Piccolomini, proprio in piazza Pio II.

La visita guidata al palazzo inizia ogni mezzora e costa €7, ma se ne vuoi approfittarne puoi fare il cumulativo a €10 e visitare così anche il Palazzo Borgia, dall’altro lato della piazza.

Non dimenticare di visitare anche i giardini pensili del palazzo che si affacciano su tutta la vallata!

3. Andare a scoprire la Legatoria Toscana

La Legatoria Toscana a Pienza è uno dei progetti artigianali più importanti della zona.

Oggi Chiara insieme al fidanzato Adrian porta avanti il progetto fondato dal nonno: lavorano pelle e cuoio solo con agenti naturali e realizzano borse, agende, quaderni e album di ogni tipo.

È importante supportare e riconoscere il valore di questi lavori artigianali, quindi non dimenticare di passare a trovare Chiara e la sua Legatoria Toscana… magari trovi un regalino da fare o da farti!

4. Passeggiare lungo le mura e per le vie del centro

Quando si cammina per le vie di questo paesino si fa un salto indietro nel tempo. Lungo le mura c’è un percorso pedonale che per buona parte circonda il centro storico e dal quale è possibile ammirare il paesaggio intorno.

Passeggiare lungo le mura e per le vie del centro, perdendosi senza meta, ti permetterà di scoprire angolini nascosti inediti e che ti lasceranno un ricordo.

5. Cercare via dell’Amore, via del Bacio e via della Fortuna

Sapevi che a Pienza esiste via dell’Amore, saggiamente preceduta da via del Bacio, e succeduta da via della Fortuna?

Chiunque sia stato l’artefice di questa toponimia ha avuto sicuramente un’idea originale! Perfette per una foto instagrammabile o anche solo per passeggiare tra le vie più dolci e romantiche di Pienza.

6. Assaggiare il pecorino di Pienza

Continuando a scoprire cosa vedere a Pienza dobbiamo anche (e ovviamente non potrebbe essere altrimenti) parlare della cultura gastronomica. Tra le cose da fare assolutamente nella città ideale c’è assaggiare alcuni dei prodotti tipici della zona.

Partiamo sicuramente dal Pecorino di Pienza, prodotto localmente e rinomato in tutto il mondo.

Le vie del centro sono piene di botteghe artigiane enogastronomiche, di drogherie e salumerie dove è possibile entrare per acquistarne una forma o un pezzo.

7. Cercare il serpente Regolo nella Pieve di Corsignano

La Pieve di Corsignano a Pienza è un luogo di culto cattolico che si trova appena al di sotto delle mura della città.

È un edificio in stile romanico che risale al VII secolo. Entrando ci troviamo davanti al fronte battesimale dove fu battezzato papa Pio II di famiglia Piccolomini.

Su una delle colonne di sinistra troviamo il serpente Regolo, una divinità conosciuta dalle popolazioni locali che pare fosse in grado di ipnotizzare chiunque lo incontrasse ma che non fosse necessariamente pericoloso.

8. Passeggiare lungo il viale dei cipressi de Il Gladiatore

Dalla Pieve di Corsignano scendi lungo il sentiero sulla sinistra che si inoltra tra i campi. Si tratta di un sentierino un pò in discesa e da fare solo con scarpe comode.

Dopo circa 5 minuti di cammino ti ritroverai a passeggiare lungo il viale dei cipressi del film Il Gladiatore, replicando proprio la famosa ultima scena del film.

Questo non è l’unico vialetto di cipressi della Val d’Orcia: ce ne sono diversi e uno più bello dell’altro. Scoprili subito in questo elenco dei luoghi instagrammabili in Val d’Orcia.

luoghi instagrammabili in val d'Orcia

9. Scattare una foto alla Cappella della Madonna di Vitaleta

La Cappella della Madonna di Vitaleta è uno dei luoghi instagrammabili della Val d’Orcia. Famosissima infatti è la sua facciata, affiancata da un cipresso per lato e situata nel cuore della Val d’Orcia, su una di quelle dolci colline.

Assicurati che non sia in fase di restauro o che non ci siano installazioni di Land Art prima di andarci perché altrimenti non avrai una visuale completamente libera per scattare una bellissima foto ricordo.

luoghi instagrammabili in val d'Orcia

10. Mangiare un piatto di pici

Dopo aver scoperto insieme cosa vedere a Pienza, chiudiamo con l’ultimo step e scopriamo dove mangiare a Pienza. Tra le diverse opzioni di ristoranti a Pienza quelli in cui consiglio di fare una sosta per il pranzo e mangiare un buon piatto di pici sono:

  • La Buca delle Fate a Pienza
  • Al Fierale-ToscanaGrill (hanno anche una selezione di carne cruda veramente buona, se ami il cruditè di carne te lo consiglio!)
  • Sette di Vino nel centro storico di Pienza

Per completare il tuo viaggio in Val d’Orcia scopri nuovi consigli e leggi cosa fare in Val d’Orcia – mi raccomando: non dimenticarti di scoprire anche cosa vedere a Montepulciano!

Per altri consigli di viaggio, leggi le guide e itinerari in Toscana.

 

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.