Un giorno a Venezia: che fare e cosa vedere

Domenica 14 gennaio 2018. Una domenica di gennaio alla scoperta di Venezia.

La mia prima volta a Venezia

Ammetto: era la mia prima volta a Venezia, spesso andiamo lontano, ma non ci accorgiamo di quanta bellezza c’è a pochi passi da casa. Per cui finalmente mi sono convinta, ho preso un treno per la stazione di Santa Lucia e mi sono buttata a capofitto tra le vie della città!

5 buoni motivi per scegliere Venezia

Ti segnalo, ancor prima di iniziare, un tour gratuito del centro storico che puoi fare con Civitatis, un’occasione da non perdere praticamente!

1. Canal Grande e il ponte di Rialto

Venezia è la città a forma di balenottera, così mi piace ricordarla nella mia mente, col Canal Grande che la spacca in due seguendo una linea ondulatoria che attraversa tutta la città. Proprio nel cuore della città troviamo il famosissimo Ponte di Rialto, dal quale si gode di una vista speciale sul canale, costeggiato dai palazzoni veneziani, pezzi storici unici che disegnano lo skyline cittadino.

2. La vista dal Fondaco dei Tedeschi

Un’altra vista bellissima sulla città, soprattutto all’ora del tramonto, si ha dalla terrazza del Fondaco dei Tedeschi, recentemente ristrutturato tra l’altro, è un palazzone che si avvicina molto allo stile dei grandi magazzini inglesi o francesi, infatti al suo interno troviamo alcune tra i più famosi brand di moda e cosmesi. All’ultimo piano poi c’è appunto la terrazza, dalla quale si ha una visuale della città praticamente a 360° – l’accesso alla terrazza è gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione online.

3. I profili degli edifici e il tessuto urbano

Le vie e gli scorci caratterizzano fortemente questa città, piena di colori e vedute uniche che in nessun altra città possiamo ritrovare: l’acqua qui fa da padrona e l’andamento dei canali ha determinato nel tempo lo sviluppo urbano.

4. Piazza San Marco e il Palazzo Ducale

Canale dopo canale, arriviamo infine alla piazza simbolo della città, San Marco, con la bellissima basilica e campanile adiacente, che tutti visitano quando si recano a Venezia, quasi come fosse una sorta di pellegrinaggio! E la basilica è veramente un pezzo unico di architettura bizantina, fortemente influenzata dall’arte araba soprattutto nella decorazione dei mosaici e nelle forme ondulatorie della facciata.

Praticamente in piazza San Marco si trova anche il Palazzo Ducale, famosissimo per il suo portico, quasi come fosse scavato dentro il palazzo stesso con blocchi cubici. E proprio al di là del canale, di fronte al Palazzo c’è la bellissima basilica di San Giorgio Maggiore, dall’inconfondibile silhouette!

5. Il Ponte dei Sospiri

E sempre nei dintorni di Palazzo Ducale, c’è anche il rinomato Ponte dei Sospiri. Oggi viene considerato il ponte degli innamorati, ma in realtà nacque come passaggio per i reclusi dalle Prigioni Nuove agli uffici degli Inquisitori di Stato per essere giudicati: si narra che passando proprio su questo ponte sospirassero un’ultima volta, nell’attesa del giudizio.

Purtroppo una sola giornata per visitare Venezia non credo sia sufficiente, ci sono tantissime altre cose da vedere, senza considerare Murano e Burano! Per cui credo proprio che dovrò tornarci, per completare la scoperta della città e degli isolotti che la circondano!

Se conoscete meglio di me Venezia, lasciatemi nei commenti i vostri consigli, indirizzi e raccomandazioni per la mia prossima volta in città, ne sarei felicissima!

 

* Questo articolo contiene link di affiliazione, il che significa che se prenoterai un’attività con Civitatis, a me andrà una piccola percentuale senza però che tu spenda un solo centesimo in più!

Mantenere aggiornato e attivo un blog richiede anche continui investimenti economici, quindi il tuo sarà un semplice aiuto e sostegno di questa mia attività per il quale ti ringrazio ðŸ™‚

 

Lascia un commento!