16   284
35   238
17   284
31   196
25   190
29   376

Day 8: San Diego – Las Vegas

Sept. 18, 2015.

Dopo la colazione in hotel è tempo di chiudere le valigie, anche oggi giornata di trasferimenti.
Prima però abbiamo ancora qualche ora a San Diego, quindi puntiamo dritto verso La Jolla, una zona a nord di San Diego. Andiamo subito in spiaggia (ormai è consuetudine per noi!), un pò di relax, aria pulita, e il rumore delle onde che si infrangono: questo è sufficiente per ricaricare le pile ed essere pronte ad affrontare il trasferimento in tarda serata.

Successivamente ci spostiamo a La Jolla Cove, una zona costiera del quartiere, abitata prevalentemente da leoni marini, e questo lo si sente avvicinandosi alla costa, perché emanano un odore molto forte.
Differentemente da tutte le altre zone costiere visitate fino ad adesso questa è l’unica frastagliata, ed è meraviglioso vedere tutta la costa dal parapetto dove ci troviamo: a sinistra le rocce che si gettano in mare, abitate dai leoni marini, di fronte l’Oceano Pacifico che si apre nella sua immensità, e a destra la costa più bassa di San Diego, con le sue spiagge bianche piene di gente che surfa, prende il sole, va il canoa oppure sui pattini. Veramente uno spettacolo!

Come ultima tappa a San Diego scegliamo la zona di Coronado, col famoso Hotel de Coronado, set del film “A qualcuno piace caldo“, con M. Monroe.
Un tranquillissimo quartiere che si sviluppa su un’isoletta di fronte San Diego, e collegato a questa da uno scenografico ponte che attraversa proprio la baia di San Diego, e passa sopra la zona portuale della città.

E’ il momento di dirigersi verso la stazione dei bus Greyhound, è tempo di viaggiare prima verso Los Angeles per una tappa intermedia, poi in direzione ovest, lasciando la California ed entrando in Nevada, e finalmente dopo una nottata intera senza dormire arriviamo a Sin City, finalmente “welcome to fabolous Las Vegas!”.

E’ giunto il momento di tirare le somme anche per quanto riguarda San Diego: visitate San Diego, perché merita, è una città molto giovanile, sempre accesa di vita, pulita e ordinata, un mix tra America e Messico, con spiagge bianche per surfare oppure la costa a strapiombo sul mare, il clima è praticamente perfetto; è una città piccola, quindi si gira molto bene coi mezzi pubblici, che sono efficienti.
Questo per me non è un addio, ma solo un arrivederci, San Diego!

Lascia un commento!