Come arrivare alla Valle della Luna in Sardegna

C’è un luogo magico nella Sardegna del nord dove vi sembrerà essere sulla Luna. E adesso vi racconto come arrivare alla Valle della Luna.

Se mi leggete da un pò, sapete che ho un debole per questo posto perché ne ho già parlato diverse volte. Siamo a Capo Testa, il punto estremo a nord-est dell’isola, a Santa Teresa di Gallura, e ho deciso di mettere insieme un pò di info, consigli utili e indicazioni per capire come arrivare alla Valle della Luna.

Trovate già alcune info a riguardo in due miei articoli precedenti: l’avevo consigliata come una delle tre attrazioni naturali in Sardegna da non perdere e l’avevo inserita anche nella mia guida definitiva sulla Costa Smeralda come uno dei percorsi di trekking da fare – seppur non in Costa Smeralda ma facilmente raggiungibile da questa.

Bene, adesso possiamo cominciare a vedere come arrivare alla Valle della Luna!

rocce granitiche

Dove si trova la Valle della Luna

Per arrivare alla Valle della Luna bisogna necessariamente prima raggiungere Santa Teresa di Gallura, in Gallura appunto, la zona a nord-est della Sardegna. Se usate il navigatore fate attenzione a non confonderla con l’omonima valle ad Aggius, un piccolo comune nell’entroterra gallurese.

Una volta entrati nel paese di Santa Teresa, seguite le indicazioni per Capo Testa, il punto più a nord, dove, dopo aver oltrepassato le spiagge di Capo Testa, sia sulla sinistra che sulla destra della strada, troverete l’accesso per scendere in Valle.

paesaggio lunare sul mare

Come arrivare alla Valle della Luna

Proseguite lungo la strada che poi sarà senza uscita, quindi una volta arrivati verso la fine, cominciate a cercare parcheggio per l’auto.

Il sentiero e la discesa a Cala Grande

Per addentrarvi nella Valle potete scegliere di entrare da dove preferite – ci sono infatti diverse entrate. Quella col cancello ben segnalato è la principale e anche quella che ha il sentiero più semplice, quello più “turistico”. Altrimenti potete entrare da dove preferite, addentrarvi nella macchia mediterranea, curiosare in giro, e andare dove vi porta l’istinto. 

View this post on Instagram

Cosa fare alla Valle della Luna: – non seguire il sentiero turistico, ma infiltrarsi nella macchia mediterranea pieni di spini e piante pungenti seguendo col fiato corto chi ti precede – che invece zampetta tipo uno stambecco – procurarsi graffi e ferite di guerra – prendere viottolini a caso che potrebbero portare a una bella spiaggetta, ma poi rendersi conto che finiscono nel nulla – andare in cerca del totem per poi scoprire che il totem non c'è più – trovare finalmente uno scoglio dove potersi sistemare e che abbia un accesso almeno decente al mare – prolungare fino al tramonto – da vedere rigorosamente nella spiaggetta principale _ Leggi anche come: riassunto di una giornata di fine estate alla Valle della Luna 🌙 _ #visitsardinia #visitsardegna #sardinia #Sardegna #valledellaluna #capotesta #santateresadigallura

A post shared by Giulia Maio ⚜️ Firenze (@noncieromaistata) on

Così facendo scoprirete diversi sentieri che si incastrano l’un con l’altro, alcuni sono senza sbocco e altri portano in cima a precipizi: andate alla scoperta di calette, piccole baie, e scogli da cui potervi tuffare, non fermatevi al primo posto che trovate, andate in giro!

Dopo tanto curiosare probabilmente arriverete a Cala Grande, che è appunto l’unica spiaggia della Valle della Luna e quella più affollata pur non essendo, a mio parere, il posto più magico dell’intera valle.

ragazza in mare

Altri consigli utili:

  • Dimenticatevi il parcheggio selvaggio! Parcheggiate la macchina lungo la strada, con le ruote fuori dalla carreggiata. Troverete parcheggi discutibili, ma non fatelo, passano spesso i vigili a controllare e in ogni caso non va bene lasciare l’auto in mezzo di strada a creare disagio – soprattutto in una strada stretta come questa.
  • Portatevi scarpe chiuse per affrontare il sentiero – non sono obbligatorie ma vedrete che poi mi ringrazierete!
  • Fate attenzione ai ricci di mare in acqua, ce ne sono diversi e il fondale non è omogeneo. Vi consiglio, se le avete, di portarvi le scarpette da scoglio, o in alternativa, guardate bene dove mettete i piedi.
  • Il territorio della Valle è davvero grande: non fermatevi alla prima baia o il primo scoglio che trovate. E comunque fermatevi, fate il bagno, asciugatevi, fate quello che volete, e poi spostatevi verso un altro scoglio o un’altra baia.

E infine, due pro tips da sapere per organizzare al meglio la vostra giornata alla Valle della Luna:

  • Aspettate e godetevi il tramonto da Cala Grande: il sole vi calerà davanti agli occhi, fin sotto l’orizzonte – p.s. Se avete modo di portarvi dietro un’Ichnusa ghiacciata, fatelo!

tramonto sul mare con canoa a riva

quattro persone di spalle che guardano il tramonto sul mare

  • Ai più esperti e avventurosi consiglio di trascorrere una notte in tenda – ovviamente organizzatevi a modo. Sappiate che durante la notte lo sbalzo termico è notevole e fa freddo, inoltre è una zona molto ventosa per cui piantate bene a terra la tenda – e in generale controllate le condizioni meteo prima di decidere. Per quanto possa essere un’esperienza wow e per quanto possa attrarvi l’idea, fatelo solo se vi sentite sicuri e se siete disposti ad adattarvi un pò 🙂

 

Che ne pensate di questo luogo magico? Qui ci sono tutte le info per arrivare alla Valle della Luna, mentre per qualsiasi altro dubbio o domanda vi aspetto nei commenti 🙂

 

Lascia un commento!