Come leggere gli analytics di Pinterest

Saper leggere gli analytics di Pinterest è importante per capire se la strategia che stiamo attuando stia funzionando o meno: diventa quindi fondamentale saper leggere le statistiche, conoscere il significato delle metriche e capire come tradurre questi dati in termini di strategia per usarli a nostro vantaggio.

Così come è importante sapere come funziona l’algoritmo e come usare la SEO, le keywords e gli hashtag su Pinterest, è altrettanto importante conoscere e saper riconoscere le metriche dei dati statistici perché è questo lavoro di analisi e check fatto a posteriori che ci permette di capire se il lavoro fatto a priori con la SEO, le keywords e gli hashtag sia stato funzionale o meno.

Quindi vediamo adesso come leggere i dati analitici di Pinterest.

Perché leggere gli analytics di Pinterest

Gli analytics di Pinterest che possiamo e dobbiamo studiare sono quelli relativi ai contenuti che creiamo, quindi relativi ai nostri pin e alle nostre bacheche (personali e condivise, non quelle private – ricordi la differenza tra le tipologie di bacheche, vero?)

Come abbiamo già detto più volte è importante saperli leggere perché ci danno informazioni utili per capire in generale se la nostra strategia stia funzionando, ma non solo.

Nello specifico ci danno informazioni utili anche a livello di content strategy, a livello visual per capire cosa piace di più al pubblico, cosa attira l’attenzione dell’utente, ci danno una misura di quanto gli utenti trovino utili i nostri contenuti, e via dicendo.

Sostanzialmente, dobbiamo saper leggere gli analytics di Pinterest.

Conoscere il significato delle metriche

Per poter comprendere i dati che stiamo leggendo è necessario conoscere il significato delle metriche.

Per cui vediamo adesso quali sono le principali metriche da conoscere e il loro significato, tenendo presente che Pinterest stesso aggiorna regolarmente il significato delle metriche – di seguito trovi le informazioni aggiornate a gennaio 2021.

Impression

  • cosa misura: il numero di volte in cui i tuoi pin vengono visti sullo schermo (ricorda che lo stesso utente può visualizzare più volte il tuo pin)
  • perché è importante: le impression indicano quanto spesso le persone vedono i tuoi pin sulla piattaforma. Un numero elevato di impression è un buon segno perché significa che i tuoi contenuti sono un trend del momento, oppure che i tuoi hashtag, le keywords e il tempo speso sulla piattaforma hanno lavorato bene con l’algoritmo.

Pubblico totale

  • cosa misura: il numero totale di utenti unici che hanno visto i tuoi pin
  • perché è importante: contrariamente dalle impression, il pubblico totale indica quante persone uniche hanno visto i tuoi pin. Se le impression sono molto più alte del tuo pubblico totale, significa che alcune persone hanno visto i tuoi pin più e più volte, e questo può succedere se un pin diventa popolare e viene salvato più e più volte in diverse bacheche, anche condivise.

Salvataggi (altrimenti detti Repins)

  • cosa misura: il numero di volte in cui qualcuno salva i tuoi pin nelle proprie bacheche
  • perché è importante: un salvataggio è indice del fatto che qualcuno riconosce del valore del tuo pin

Interazioni

  • cosa misura: il numero totale di volte in cui qualcuno clicca o salva il tuo pin
  • perché è importante: le interazioni (o engagement) sono un dato di fondamentale importanza per capire la performance dei nostri pin e come viene recepito dalla piattaforma. Puoi usare questa metrica insieme al Pubblico totale per calcolare il tasso di coinvolgimento, ovvero l’engagement rate.

Pubblico coinvolto

  • cosa misura: il numero di persone che hanno interagito coi tuoi pin
  • perché è importante: partendo dal presupposto che ci sono molti modi di interagire coi tuoi pin, questa metrica ti permette di comprendere maggiormente il numero di persone che hanno salvato, reagito, commentato o cliccato sui tuoi pin.

Click sul pin (ex primi piani)

  • cosa misura: il numero totale di click sui tuoi pin. Questa metrica include i click che portano a contenuti su Pinterest stesso e contenuti in uscita dalla piattaforma
  • perché è importante: i click sui pin sono una prova del fatto che qualcosa nel tuo pin, l’aspetto visuale o il copy, ha catturato l’attenzione di qualcuno e l’ha spinto a cliccare per approfondire.

Click in uscita (ex click sul link)

  • cosa misura: il numero totale di click sul link di destinazione nei tuoi pin
  • perché è importante: una buona percentuale di click in uscita dimostra che le persone vogliono saperne di più sul tuo contenuto e che le tue call to action stanno funzionando. I click in uscita sono un ottimo modo per misurare l’efficacia della nostra strategia Pinterest.

Le migliori bacheche

  • cosa misura: una panoramica sulle migliori bacheche che hai creato o che coinvolgono i tuoi pin
  • perché è importante: sapere come gli utenti scoprono i tuoi contenuti è di inestimabile valore per la tua content strategy perché sapendo quali bacheche performano meglio, saprai anche a quali contenuti sono più interessati gli utenti.

Leggere i dati analitici del pubblico

C’è poi anche la sezione che permette di studiare i dati analitici del pubblico, in modo particolare:

  • dimensione del pubblico totale
  • dimensione del pubblico coinvolto
  • categorie e interessi
  • demografia (età, genere, provenienza geografica)
  • dispositivo usato

Le diverse sezioni degli analytics

Dopo aver compreso il significato delle metriche, passiamo adesso a tradurre tutto questo a livello pratico.

Infatti quando accediamo alla sezione degli analytics su Pinterest è necessario impostare correttamente i filtri per individuare i dati che ci serve sapere. Infatti, non appena si effettua il login, avremo in alto un menù che ci consente di scegliere quali analytics studiare:

  • panoramica generale: qui troverai una panoramica generale dei tuoi dati statistici di cui adesso andiamo a vedere come impostare i filtri per leggerli
  • audience insights: qui trovi i dati analitici sul tuo pubblico (dimensioni, demografia, categorie e dispositivi)
  • dati statistici sulle conversioni: qui invece trovi i dati statistici dei tuoi contenuti sponsorizzati
  • video: in questa sezione troverai i dati analitici dei tuoi contenuti video
  • di tendenza: in questa ultima sezione trovi invece ciò che è di tendenza su Pinterest, ciò che stanno cercando le persone sulla piattaforma.

Da tutte queste sezioni hai la possibilità di ottenere tantissime informazioni utili per capire il tuo pubblico, capire cosa apprezza di più e cosa meno, puoi studiare la tua content strategy e valutare l’andamento della tua strategia.

Ciò che possiamo subito andare ad analizzare è la panoramica generale delle statistiche.

Come leggere gli analytics di Pinterest

Come prima cosa vediamo come impostare in modo corretto i filtri che si trovano nella colonna di sinistra:

  • l’intervallo di date indica il periodo temporale che vogliamo analizzare: il consiglio è di impostare un intervallo di tre mesi almeno per avere un’idea ragionevolmente realistica di come stia performando la tua strategia
  • come tipo di contenuto seleziona solo quello organico – non ci interessa adesso analizzare le statistiche dei contenuti sponsorizzati a pagamento
  • infine come account verificato seleziona tutti i pin in modo che l’analisi comprenda tutti i pin collegati ai tuoi account verificati (sito web e social).

Una volta che avrai impostato questi filtri potrai finalmente leggere i dati relativi all’attività dei tuoi pin: ciò che ti invito a considerare non solo i numeri in sé (per quanto grandi o piccoli che siano), ma piuttosto i numeri percentuali che ti danno l’effettivo risultato delle performance.

Inoltre, è importante valutare la nostra strategia nell’ottica degli obiettivi che abbiamo individuato a monte quando abbiamo lavorato su piano e calendario editoriale: qual è il mio obiettivo? Registrare 2000 click sul link in uscita al mese.

Bene, in base a questo obiettivo, come sta andando la strategia? Funziona?

Questo è il ragionamento che dobbiamo fare per valutare l’andamento della strategia.

Infine, ti invito a perderti nella sezione degli analytics di Pinterest e a smanettare un pò qua e là perché, come avrai capito, c’è un’infinità di informazioni utili da leggere, comprendere e sfruttare.

 

Solo dopo aver compreso le basi di Pinterest, puoi andare a sviluppare la tua strategia.

Intanto ti invito ad ascoltare l’episodio del podcast A tutto Pinterest – parliamone con la Queen per fissare tutti questi concetti sui dati analitici di Pinterest, sul come leggerli e come sfruttarli a nostro vantaggio in termini di strategia.

 

 

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.