Come usare gli hashtag e la SEO su Pinterest

Dopo aver studiato come funziona Pinterest come piattaforma in sé e dopo aver approfondito come funziona l’algoritmo di Pinterest, informazioni basiche senza le quali non si può compicciare niente di profittevole su questa piattaforma, è arrivato il momento di capire come usare gli hashtag e la SEO su Pinterest.

Quando abbiamo studiato l’algoritmo di Pinterest abbiamo visto che la SEO e l’utilizzo delle keywords sono elementi fondamentali nel momento in cui creiamo un contenuto su questa piattaforma perché l’algoritmo di Pinterest è un algoritmo di ricerca che quindi ha bisogno di tutte le informazioni necessarie che possiamo fornirgli per capire la tipologia dei contenuti che creiamo. 

Queste informazioni che gli forniamo gli vengono date tramite keywords e ottimizzate per il motore di ricerca.

Come usare gli hashtag e la SEO su Pinterest

Non basta sapere questo però, perché adesso vediamo come usare la SEO su Pinterest e come usare gli hashtag su Pinterest: ha senso usarli? In che misura? Dove mettere gli hashtag su Pinterest? Quanti inserirne?

Rispondiamo adesso a tutte queste domande, partendo dalla SEO.

Come usare la SEO su Pinterest

Dobbiamo anzitutto ottimizzare i nostri contenuti per l’algoritmo, cioè attuare quelle pratiche che nel complesso fanno parte della SEO (Search Engine Optimization, ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca, appunto).

Ma cosa significa nel concreto ottimizzare un contenuto in ottica SEO?

Significa che ogni pin, ogni bacheca e anche il nostro stesso profilo devono contenere le keywords, cioè la parola chiave ed eventuali parole chiave a coda lunga.

A seconda della tipologia di contenuto, quindi, andiamo ad inserire la keyword in:

  • profilo: nome utente, biografia, bacheche 
  • bacheca: nome, descrizione, copertina
  • pin: titolo, descrizione, testo alternativo, bacheca

È importantissimo scegliere la bacheca giusta per il nostro pin perché come abbiamo visto è un’informazione che l’algoritmo usa per capire il contenuto.

Scegli la bacheca più rilevante per quel pin in modo che questa informazione possa completare il quadro generale del pin e Pinterest possa quindi avere tutto ciò di cui ha bisogno per comprendere il nostro contenuto.

Facendo un parallelismo per comprendere meglio la questione, pensa alla bacheca su Pinterest come se fosse la categoria sul blog: così come assegni ad ogni articolo che scrivi sul tuo blog una categoria, anche su Pinterest devi assegnare a ciascun pin la sua bacheca.

Quali keywords usare su Pinterest

Ovviamente non devi usare sempre le stesse keywords per tutti i pin, per tutte le bacheche e ovunque nel tuo profilo.

In linea di massima possiamo dire che funziona come se fosse una matrioska, quindi:

  • il tuo profilo dovrà contenere la keyword principale all’interno della quale racchiudere tutti i tuoi contenuti su Pinterest (se per esempio sei una food blogger, il nome del tuo profilo potrebbe essere In cucina con Gaia – food blogger, dove food blogger è la tua keyword)
  • alcune delle tue bacheche conterranno declinazioni della keyword principale, mentre altre conterranno la keyword a coda lunga (nel tuo caso, quindi avresti queste bacheche: Ricette dal blog, Ricette food, Ricette di una food blogger, etc etc)
  • i tuoi pin invece saranno ottimizzati per il contenuto specifico che trattano, quindi avranno la keyword specifica.

Le keywords, però, non vanno scelte a caso: è necessario fare ricerca e selezione.

La bella notizia è che non abbiamo per Pinterest tutti quegli strumenti di ricerca, selezione e misurazione delle keywords che abbiamo invece per Google (cito i più conosciuti tipo Semrush, Answer the Public, Google trends), e quindi il lavoro che dobbiamo fare è più semplice.

Ma contemporaneamente questa è anche la cattiva notizia perché di conseguenza questo significa che il lavoro e la ricerca che faremo saranno più approssimativi.

Come individuare le keywords su Pinterest

Come possiamo allora ricercare le keywords? Seguiamo questo procedimento step by step:

  • facciamo una sessione di brainstorming libero e ampio intorno al tipo di contenuto che proponiamo
  • scriviamo una lista contenente le potenziali parole chiave
  • controlliamo parola chiave per parola chiave quanto e se è ricercata dagli utenti per scoprirne il volume: elimina dalla lista quelle dal volume troppo ampio (perché il nostro contenuto si perderebbe nell’oceano di contenuti) o troppo povero (significa che quel contenuto è ricercato pochissimo, quindi non desta interesse nel pubblico) e mantieni solo quelle che hanno un volume medio.

La seconda parte di questo procedimento prevede poi una specie di “controllo incrociato” per valutare anche la popolarità delle parole chiave che abbiamo ancora in lista:

  • immetti la parola chiave nella barra di ricerca di Pinterest e aspetta che Pinterest ti suggerisca come completare la ricerca, esattamente come avviene su Google: ciò che Pinterest ti suggerisce sono i trend del momento, ciò che gli utenti stanno ricercando in questo momento storico
  • individua tra i suggerimenti quelli più rilevanti per il tuo contenuto: così facendo hai appena individuato la/e tue parole chiave a coda lunga.

Al termine, quindi, di questo procedimento avrai individuato la tua parola chiave principale e le tue tue parole chiave a coda lunga che andrai ad inserire nel tuo pin al momento della pubblicazione.

Come usare gli hashtag su Pinterest

Arriviamo adesso a capire come usare gli hashtag su Pinterest. 

Come sappiamo gli hashtag nascono su Twitter e poi vengono trasportati anche su Instagram (e Facebook): ma ha senso usarli su Pinterest?

Quando un utente fa una ricerca per hashtag e quindi ricerca per esempio #pinterest, gli vengono mostrati i contenuti più recenti che hanno usato quell’hashtag, quindi in ordine cronologico.

E questa è un’informazione importantissima perché quando si effettua una ricerca per hashtag passa in primo piano l’ordine cronologico rispetto alla SEO, le keywords e i parametri social che influiscono sull’algoritmo.

Usare gli hashtag significa avere un’opportunità in più di essere trovati dagli utenti, quindi sì, la risposta è sì: usare gli hashtag su Pinterest ha decisamente senso!

Come mettere gli hashtag su Pinterest

Vediamo quindi come mettere gli hashtag su Pinterest rispondendo alle domande principali:

  • quanti? Da 3 a 20 ma il consiglio è di usarli con criterio e non eccedere: 5-6 hashtag è un ottimo compromesso!
  • quali hashtag scegliere? Individuali per rilevanza rispetto al contenuto, ricorda che la tua keyword può diventare anche un hashtag e chiediti: quale hashtag inserirei io, se fossi l’utente, per ricercare un contenuto simile a questo che sto pubblicando?
  • dove inserirli? In coda alla descrizione del pin.

Abbiamo quindi visto come usare gli hashtag e la SEO su Pinterest: per completare lo studio di questa parte tecnica è bene che tu sappia anche come funziona Pinterest e soprattutto come funziona l’algoritmo di Pinterest.

Il prossimo passo sarà cominciare a mettere in pratica tutte queste informazioni cominciando dall’ottimizzazione del profilo Pinterest.

Nel frattempo ti invito ad ascoltare la puntata del podcast A tutto Pinterest – parliamone con la Queen per mettere a fuoco tutte le informazioni necessarie per sapere come usare gli hashtag e la SEO su Pinterest.

 

 

 

2 Comments

  1. Marzo 1, 2021 / 11:47 am

    Brava come sempre Giulia! 25 minuti passati velocemente parlando di Seo e Hashtag, argomenti che ho sempre ritenuto ostici ma che lei, con la sua competenza e leggiadria, ha saputo rendere chiari e leggeri. Ora mi metto all’opera!
    Luana

    • Giulia Maio
      Autore
      Marzo 1, 2021 / 12:02 pm

      Grazie Luana! Per me l’importante è che queste informazioni più tecniche e “noiosette” siano di immediata comprensione, quindi sono contenta che per te lo siano stati. Buon lavoro su Pinterest! 🙂

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.