Dire di non avere tempo è una grandissima cavolata!

Estratto della newsletter di gennaio, Dire di non avere tempo è una grandissima cavolata!

Dire di non avere tempo è una grandissima cavolata! Affermazione forte, lo so. Ma ora ti spiego perché lo dico.

Come tutti sappiamo, l’inizio del nuovo anno porta con sé buoni propositi, obiettivi e liste di cose, libri, viaggi, e fogli di giornale, citando qualcuno. Andare in palestra e mangiare più sano, tanto per dire.

Beh, se fai caso a quello che succede nel mese di gennaio alle persone che hanno questi obiettivi è abbastanza sbalorditivo. La prima settimana di gennaio noterai che tutti si impegnano per andare in palestra e mangiare in modo più sano. La seconda settimana qualcuno ha già rinunciato. La terza idem. Nella quarta settimana rinunciano quasi tutti – si dice circa il 95% delle persone!

Perché succede?

“Non ho tempo!” è quello che risponderebbero.

Cavolate, direi io.

Tempo. Siamo sempre a rincorrerlo, pensiamo sempre di non averne mai abbastanza, e spesso lo sprechiamo pensando di non averne abbastanza. E’ un cane che si morde la coda, lo so. Non sto dicendo che è facile capirlo, sto solo dicendo che dovremmo cambiare il modo in cui guardiamo e concepiamo il tempo.

E’ da tempo che lo cerco questo tempo che mi manca,
è da tempo che sai penso che anche il tempo non mi basta.

Ultimo

Il tempo va rispettato. Mi sento serena nel poterlo affermare perché è un qualcosa di cui mi sono resa conto nell’anno appena passato ed è una delle cose più importanti da tenere a mente.

Non per altro, ma qual è la cosa più preziosa che abbiamo? La nostra vita, che è un susseguirsi di momenti, un lungo tempo che abbiamo a disposizione e che dobbiamo scegliere come impiegare. E qual è il miglior regalo che possiamo fare a chi vogliamo bene? Sempre il tempo. Regalare il nostro tempo a chi vogliamo bene credo sia il miglior regalo che potremmo fare.

Ecco perché dico che il tempo va rispettato. E perché affermo che dire di non aver tempo sufficiente è una cavolata. Di tempo ne abbiamo a valanghe, solo che a volte lo impieghiamo in modo sbagliato.

E allora cosa possiamo fare per impiegarlo meglio?

Tante cose, a dir la verità. Perché la cosa paradossale è proprio questa. Parliamo sempre del tempo in termini quantitativi, ma spesso ci dimentichiamo che è più importante l’aspetto qualitativo del tempo.

Impiegare il tempo nelle relazioni umane

Come probabilmente sai, da poco sono tornata dalle Bahamas (faccina triste che piange a dirotto). E come altrettanto probabilmente sai se mi hai seguita durante il viaggio, ero lì con mia sorella, mio fratello e mio cugino.

Erano ANNI che non viaggiavo con mia sorella e mio fratello tutti e tre insieme!

Da quando non viviamo più insieme, inevitabilmente il tempo condiviso insieme è diminuito. Ci vediamo meno, ognuno ha lavoro e attività extra che ci tengono fortemente impegnati. In più la sera non ci troviamo più a mangiare allo stesso tavolo.

Mia sorella qualche settimana fa mi ha detto una cosa che mi ha fatto riflettere. Che dedico tanto tempo a me stessa e meno tempo a lei e mio fratello. Mi è dispiaciuto tanto, perché aveva ragione. Quando poi ci siamo visti per il pranzo di Natale, abbiamo cominciato a dire per scherzo di fare un viaggio insieme. Non c’era mai stata occasione dall’ultimo viaggio insieme (Guatemala, gennaio 2012) per motivi di lavoro, motivi economici, motivi di tempo che non si riusciva mai a trovare.

Il viaggio alle Bahamas è capitato per caso, praticamente. Ma ne ho voluto assolutamente approfittare perché era un’ottima occasione per passare del tempo con mia sorella e mio fratello – e mio cugino ovviamente!

Col senno di poi posso dirvi che è stata una delle cose più belle mai fatte, una cosa che ricorderò per tutta la vita e un qualcosa che proteggerò sempre. Abbiamo avuto modo di ritrovarci, di ridere insieme, di giocare, di stare in armonia – e senza litigare soprattutto! E lo sottolineo perché siamo tre caratteri completamente diversi che spesso entrano in rotta di collisione. Discutiamo tanto e a volte ci perdiamo dietro stupide parole.

Ritrovarci in modo così semplice e così naturale è stato davvero prezioso.

Dedica tempo alle persone a cui vuoi bene, regala loro il tuo tempo e vedrai che quello che riceverai indietro sarà molto più prezioso.

tre fratelli in spiaggia

Iscriviti alla newsletter!

Questo che hai letto è solo un estratto della newsletter inviata lo scorso gennaio.

Per non perderti le prossime mail, tanti #marketingtips, e contenuti esclusivi, iscriviti subito!

Ti aspetto 🙂

*Se ti stai chiedendo che fine abbia fatto l’estratto della newsletter di dicembre, non lo troverai! La newsletter di dicembre è stata pensata come una specie di calendario dell’avvento con 24 contenuti selezionati personalmente da me e condivisi coi miei iscritti: libri, film, podcast, poesie e un contenuto gratuito che ho creato sulla #habitschallenge.

Io ti avevo avvisato che nella mia newsletter gira roba interessante! 😉

 

Lascia un commento!