24   116
24   178
29   368
37   235
26   239
50   558
16   225

Zu dir oder zu mir?

Altra corsa, altro viaggio!
Destinazione: BERLINO
(20-27 luglio 2016)
Berlino è tanto, anzi, per meglio dire è tanta, sì perché è veramente grande, estesa su una superficie molto ampia (e bene lo dimostrano i 76 km percorsi A PIEDI in soli 6 giorni!!).

La storia fa da padrona in questa capitale, e non sarebbe potuto essere altrimenti: ogni cosa rimanda alle recenti vicende che l’hanno vista protagonista, ed è ancora ben visibile il confine tra le due Berlino, la Est e la Ovest.

Berlino è veramente tanto.
Berlino è Ampelman, è il brunch domenicale nei caffè di Kreuzberg, è Alexander Platz e Potsdamer Platz, è i pezzi di muro che ancora resistono nonostante le deturpazioni dei turisti più maleducati, è Oberbaum Brücke, è la sua Berliner, è i tanti giovani che si ritrovano sul prato di fronte al Duomo nella Museuminsel. Berlino è cultura, è Bertold Brecht, è la Philarmonie e la sua Opera.

Molto ancorata al passato ma già proiettata verso il futuro: una città praticamente ricostruita dopo la caduta del muro, molto moderna, grazie anche agli interventi di Renzo Piano.
Infine, Berlino è l’ospitalità e la gentilezza di Torsten, disponibile (e prestante) attore di teatro che ci ha affittato casa, Berlino è il KuDamm, Berlino è l’orso che inevitabilmente incontri a giro per la città, Berlino è la canzone dell’arrivederci.

 

Lascia un commento!