Day 11: Las Vegas

Sept. 21, 2015.

Ormai decidiamo che è troppo caldo per uscire nelle ore centrali della giornata: il deserto è veramente bollente! Per cui decidiamo di riposarci e di uscire nel pomeriggio; la prima nostra tappa è Fremont Street, in Downtown Las Vegas, dove si trova la famosa “Fremont Street Experience“: percorrere questa strada è veramente un’esperienza! Artisti di ogni genere, ballerine seminude, homelesses, perfino una dj session, uomini vestiti da donna, poliziotti in giro, giovani ragazzi a torso nudo che si fanno foto con turiste decisamente mature in pose alquanto imbarazzanti, e tutto l’ambiente (coperto con una specie di volta a botte nella quale è possibile fare il volo dell’angelo imbracati ad una fune di ferro) è illuminato a giorno, con migliaia di luci diverse.

Parte di questa strada ospita il Neon Museum, una galleria all’aperto che raccoglie vecchie insegne al neon che hanno fatto la storia di Las Vegas: veramente molto luccicante!

Torniamo sulla Strip per cenare; entriamo al Caesar’s Palace e troviamo una food court, una piccola corte dove è possibile scegliere tra diverse tipologie di cibo: il classico hamburger o pizza, il messicano, il sushi, il pesce fritto, o sandwiches. Scegliamo riso con shimps and pork.

Così, dopo la cena, ci dirigiamo in direzione nord sulla Strip, arrivando fino a visitare i grandi hotel-casinò, “The Venetian“, “The Wynn“, “The Encore“: imponenti, lussuosi.
Si sono fatte più delle due della notte, e a piedi facciamo ritorno in hotel per un sonno rigenerante.

Lascia un commento!